La tecnologia SSL (Solid State Lighting), di cui il LED rappresenta una delle tante possibili applicazioni, sta vivendo negli ultimi anni una vera e propria rivoluzione. Si stanno infatti affermando applicazioni basate su tale tecnologia che, grazie alla loro efficienza energetica e lunga durata, sono diventate valide alternative alle molte altre sorgenti di luce sino ad oggi utilizzate.

I LEDs in particolare hanno caratteristiche uniche ma, proprio perché nelle applicazioni cui sono destinati entrano in gioco molti altri fattori (ambiente di utilizzo, necessità di uniformità, temperatura di colore, convenienza finanziaria, ecc.), è fondamentale capire come possono essere utilizzati vantaggiosamente.

Spettro Colore – HI-LED

Le caratteristiche potenzialmente favorevoli delle sorgenti LED rispetto alle lampade tradizionali sono:

  • Direzionalità dell’emissione della luce con possibilità di gestire le dimensioni e le forme dei corpi illuminanti
  • Immediata accensione e raggiungimento della piena efficienza con maggior resistenza ai cicli on-off
  • Eccellenti prestazioni anche a basse temperature senza necessità di pre-riscaldamento
  • Scale di potenza e temperatura di colore molto più ampia rispetto alle tecnologie tradizionali
  • Assenza di radiazioni [ad esempio raggi ultravioletti (UV), infrarossi (IR)]
  • Maggiore durata rispetto alle tecnologie tradizionali con conseguente riduzione degli eventuali costi di manutenzione

I LEDs infatti sono dispositivi a semiconduttori che emettono luce attraverso elettroluminescenza. Rispetto alle tecnologie normalmente utilizzate – le lampade ad incandescenza hanno un filamento riscaldato che emette luce, le lampade fluorescenti generano la luce attraverso una scarica di gas – il LED ha una maggiore “duttilità” meccanica e, essendo un componente elettronico, garantisce una maggiore stabilità e conseguentemente un migliore illuminamento.